PIÙ VACCINI, MENO CONTAGI. LA RISTORAZIONE PUNTA AD UNA RIAPERTURA ESTESA
Spain Madrid. Caucasian couple toasting with beer wearing sanitary mask. Reopen pubs and club after quarentine coronavirus Covid-19. Man and woman drinking beer. Cheers. People smiling wearing mask

Ad oggi, 11 maggio, in Italia sono state somministrate oltre 24,5 milioni di dosi di vaccino; 17 milioni di Italiani hanno ricevuto almeno la prima dose. Con la campagna vaccinale che è entrata nel vivo e i numeri dei contagi che si attestano su numeri dimezzati rispetto alle settimane precedenti, la ristorazione punta ad una riapertura estesa.
 
A dirlo è il presidente della Conferenza delle Regioni e governatore del Friuli Venezia Giulia, Massimiliano Fedriga, che sostiene che “tutte le Regioni si stanno impegnando affinché il settore della ristorazione, fortemente colpito dall’emergenza Covid, possa ripartire, in sicurezza, a pieno regime il prima possibile, al fine di reintegrare da subito il personale che in questi lunghi mesi non ha potuto lavorare”.
La dichiarazione è avvenuta al termine di un incontro con Marco Di Giusto, amministratore delegato nonché fondatore di Cigierre, Compagnia Generale Ristorazione Spa, proprietaria delle catene Old Wild West, Wiener Haus, Pizzikotto, America Graffiti e Shi’s, che conta oltre 350 ristoranti in Italia e 20 in Francia.