Atteggiamento positivo e nuove modalità di servizio: le chiavi per ripartire

Atteggiamento positivo e nuove modalità di servizio: sono i due elementi chiave su cui fondare la ripartenza dell’attività. Lo afferma Carlo Meo, ad di Marketing&Trade, società milanese specializzata nella consulenza sui comportamenti di consumo e di retail design.

«L’atteggiamento del gestore farà la prima grande differenza – spiega Meo -: più sarà in grado di trasmettere ottimismo, positività e di entrare in relazione e dialogo con il cliente, più potrà essere una risposta alla grande voglia di uscire che avranno le persone dopo il lockdown».

Grande voglia di uscire, spiega l’esperto, che sarà però accompagnata da un certo timore e, probabilmente, da disponibilità economiche limitate.

«In sintesi, le persone avranno voglia di uscire “in sicurezza”, sentendosi al sicuro – continua Meo -. Guai però a trattare il cliente come un potenziale “untore”».

La qualità della relazione e del dialogo faranno la differenza: «Condivisione e solidarietà saranno le parole chiave per impostare il rapporto con il cliente».

Nuove modalità di servizio

Ci saranno, almeno in una fase iniziale, nuove regole restrittive per disciplinare l’accesso ai locali pubblici: «Un corretto distanziamento tra i tavoli sarà fondamentale – afferma Meo -; è chiaro che, almeno in una fase iniziale, ci saranno alcune tipologie di servizio più funzionali. Il servizio al tavolo è la prima, magari in combinazione con la prenotazione. Ma andranno promosse, ancor più dai locali di ridotte dimensioni, formule di consumo come il grab&go, il take away e, naturalmente, il delivery».

L’approccio al business

«Per superare la crisi occorrerà sfoderare tutte le proprie capacità imprenditoriali – spiega Meo -: occorrerà in primis una visione strategica e la capacità di gestire situazioni difficiliSaranno favoriti quei locali dotati e quei concept con un’identità forte, che sia distintiva e memorabile. Ma sarà fondamentale anche un sistema di controllo di gestione efficiente. Non ci sarà tanto posto per improvvisazione, egoismi, atteggiamenti tipo “abbiamo sempre fatto così” e gestioni allegre dal punto di vista economico-finanziario.

Fonte: https://www.bargiornale.it/gestione/atteggiamento-positivo-e-nuove-modalita-di-servizio-le-chiavi-per-ripartire/